Blog

L'oranda e le sue origini

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Oranda-redu-cup Oranda-redu-cup

Origine degli Oranda

 

L’Oranda è un pesce d’acqua dolce la cui origine è molto controversa, comunque è sicuramente derivato da antichi incroci, effettuati soprattutto in Cina e Giappone dal pesce rosso comune (Carassius Auratus) e dopo anni e anni di incroci………………
le stranezze non mancano.

Abitudini degli Oranda

Gli Oranda vengono allevati solo in acquario, infatti, al contrario dei pesci rossi comuni, questi pesci prediligono la temperatura dell’acqua tra i 21°/24° gradi con un GH tra 12°/20°, perciò anche gli Oranda possono essere allevati in acqua del rubinetto medio dura come il pesce rosso.
Tutte queste razze sono molto pacifiche e amano vivere in piccoli branchi, sono buoni nuotatori, anche se alcune varietà hanno movimenti buffi e talvolta sgraziati.

 

Razze di Oranda

 

La caratteristica più evidente che accomuna gli Oranda è la coda doppia e il corpo corto e rotondo, alcune razze sviluppano escrescenze carnose sulla testa, dette wen, che possono assumere dimensioni e forme molto diverse e che si sviluppano man mano che il pesce cresce.
Gli Oranda più conosciuti e commercializzati sono i Red Cap (la foto rappresenta un esemplare di questa specie) completamente bianchi nel corpo e un wen rosso fuoco, o i Testa di Leone che normalmente sono completamente rossi e spesso hanno un wen molto sviluppato.

 

Sono molte le stranezze che distinguono e danno il nome alle diverse razze come il Blach Moor, è un Oranda di color nero con occhi telescopici, o i più strani Occhi a Bolla (Bubble-Eye) che sono solitamente di color rosso ed hanno, sotto gli occhi,  grandi sacche piene d’acqua che ondeggiano mentre il pesce nuota.
Ancor più strani sono gli Oranda Celestial (Occhi al cielo) infatti gli occhi sporgono dalla testa e guardano fisso verso l’alto.
Anche l’Oranda Ponpon Cinese  privo di pinna dorsale e che sulle narici sviluppano delle escrescenze (i pon-pon) che possono diventare grandi come piselli.

 

Anche la colorazione può determinare la caratteristica che porta al loro riconoscimento e di conseguenza al nome, come gli Oranda Calico, che è la diversità di colore che li caratterizza, infatti sono bianco,rosso e nero con numerosissime sfumature,  gli Oranda occhi a bottone, con grandi occhi neri che sembrano proprio dei bottoni. Comunque, per me, i più simpatici, sono gli Oranda Chicco di riso, sono rotondi con le squame leggermente rialzate e di conseguenza il loro nuoto risulta un pò ridicolo.

 

Letto 598 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti